Sabato 17 aprile alle ore 11,00 in diretta Facebook sulla pagina del Forum al link https://www.facebook.com/forumeducazionemusicale si è tenuto l’incontro online aperto a tutti “SISTEMA INTEGRATO 0/6: i contributi del Dipartimento 0/6 del Forum Nazionale per l’Educazione Musicale alle linee guida nazionali“.

All’incontro promosso dal Forum è intervenuto con un videomessaggio il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi.

L’incontro è stata l’occasione per presentare il Dipartimento 0/6 del Forum e le osservazioni, riflessioni, quadri fattivi preparati dal gruppo di lavoro a seguito della pubblicazione della bozza delle Linee Pedagogiche per il Sistema Integrato.

Hanno relazionato alcuni membri del Dipartimento: Paola Anselmi, Checco Galtieri, Eleonora Giovanardi, Francesca Romana Motzo, Giuliana Pella, Lorella Perugia e Cecilia Pizzorno.

Era presente a portare il suo saluto il Dott. Gianluca Lombardo membro della commissione per il Sistema Integrato 0/6 e dirigente dell’ufficio II – Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici del Miur.

Per riascoltare il webinar

Per leggere i contributi del dipartimento 0/6 a questo link http://forumeducazionemusicale.it/2021/03/28/riflessioni-a-bassa-voce-contributo-del-forum-alla-bozza-delle-linee-pedagogiche-per-il-sistema-integrato-0-6/ trovate un articolo con alcune osservazioni del Dipartimento 0/6 alle Linee guida ministeriali. A seguire la premessa al Webinar e ai contenuti che il Dipartimento porta avanti.

La nascita è un momento di apertura e disponibilità al mondo che rivela, al contempo, la fragilità e la possibilità di accogliere le esperienze della vita. Queste maturano attraverso un lungo processo di crescita e progressivo adattamento al contesto; abbiamo bisogno di comprendere i vari interlocutori, le loro azioni, gli oggetti e l’ambiente che incontriamo, così da sintonizzarci e poter interagire con essi. Facciamo tutto ciò esplorando il mondo attraverso il movimento e i feedback percettivi che ne otteniamo.

D’altra parte in ogni bambina e ogni bambino l’espressione di sé rappresenta la modalità per farsi conoscere al mondo e lasciarvi le proprie tracce, attraverso diversi canali espressivi. Siamo infatti predisposti ad interagire per necessità vitale in modo attivo e partecipe.

Le necessità espressive di bambine e bambini, in cui è centrale la stretta connessione tra azione e percezione, trovano spazio in attività e con modalità che richiamano quelle che poi verranno identificate con le pratiche artistiche.

All’interno di questo discorso più generale, il mondo sonoro-musicale risulta particolarmente significativo, dato che, ancor prima di nascere, il nostro sistema uditivo è formato ed attivo e ci permette di raccogliere informazioni sul mondo, informazioni verso cui bambine e bambini sono particolarmente sensibili ed aperti.

Il suono è così un fecondo e prolifico terreno di incontro tra pari e nelle generazioni, da coltivare e valorizzare anche in un’ottica inclusiva.

Tutto questo significa, a livello professionale, prevedere sia una formazione attenta e mirata di educatori ed insegnanti, sia la possibilità di collaborare ed avvalersi dei contributi di esperti specializzati così da poter riconoscere e sviluppare la musicalità innata di bambine e bambini all’interno dei servizi.