Presentiamo la parte pratica del contributo redatto dal Dipartimento 0-6 del Forum Nazionale per l’Educazione Musicale, relativo alle Linee Pedagogiche per il Sistema integrato zerosei, la cui bozza ministeriale è stata pubblicata nel febbraio 2021 e di cui abbiamo seguito l’iter legislativo fin dal 2017. Per approfondire e leggere l’intero documento si rimanda all’articolo Riflessioni a bassa voce. Contributo del Forum alla bozza delle linee pedagogiche per il sistema integrato 0-6

La necessità di strutturare una parte pratica, unita ad un approfondimento teorico, nasce da una comune riflessione condivisa che evidenzia “la difficoltà che spesso incontrano le figure educative a comprendere profondamente le indicazioni istituzionali per trasformarle in esperienze concrete atte a raggiungere gli obiettivi esplicitati nelle linee guida o nelle indicazioni stesse.”

In risposta a ciò, abbiamo pensato di poter fornire agli educatori ed agli insegnanti dello zero-sei, degli elementi applicativi e di riflessione, che facilmente possano aderire alle molteplici diversità dei contesti educativi nazionali e che fortemente attingano, seppur trasversalmente, ai linguaggi espressivo-artistici interdisciplinari (musica, danza, grafia e pittura, teatro).

Il linguaggio espressivo non verbale, di cui la musica fa parte così come le altre espressività citate, consente al bambino-a di esplorare al meglio sé stesso e l’altro da sé, così come ciò che lo circonda, permettendogli di connettersi profondamente con la dimensione esperienziale ed agevolando l’emersione della personale unicità sia individualmente che in gruppo.

Attraverso l’esposizione video di quelli che abbiamo definito “quadri di fattibilità”, verranno presentati 3 esempi concreti, che si connettono a delle parti specifiche della bozza ministeriale e che rendono di facile comprensione come il linguaggio sonoro musicale possa risultare fondamentale, sia in modo specifico che trasversale, durante l’intero percorso educativo della prima infanzia.

La pubblicazione dei vari video vi accompagnerà durante i prossimi mesi estivi, fino alla ripresa autunnale dei nuovi appuntamenti del Dipartimento 0-6.

Seguiteci e buona visione a tutte e tutti !

Presentazione quadri di fattibilità

Quadro di fattibilità n. 1 Una sfida del presente: verso un’esperienza educativa libera da stereotipi

Il primo Quadro di fattibilità è intitolato Una sfida del presente: verso un’esperienza educativa libera da stereotipi.

Quadro perché l’esperienza raccontata nasce proprio all’interno di una importante cornice pedagogica, scientifica, educativa e didattica, rappresentata dalla bozza delle Linee pedagogiche ministeriali; fattibilità perché sono quadri del fare e dell’agire, quadri che narrano l’azione che segue (o precede) la teorizz – azione, racconti di esperienze vissute, scelte tra le innumerevoli possibilità praticabili, ma che ci raccontano che ‘si può fare’.

La prima parte ci spiega la scelta del contenuto di questo quadro, la connessione con le linee guida e l’importanza della nostra cultura di appartenenza così come l’importanza delle altre culture… ma qual è oggi il significato della parola cultura? e quale quello della parola famiglia?

Di sicuro l’esperienza sonoro – musicale può contribuire efficacemente a che il bambino e la bambina, e la relazione in cui sempre vivono, possano comprendere il senso profondo dello stare insieme, del rispetto e dell’accoglienza.

Questa seconda parte è dedicata al racconto di due esperienze vissute con gruppi di bambine e bambine e nate intorno all’idea di intercultura: “Mio padre e il fazzoletto d’oro” e “L’Incontro”.