Tempo di bilanci

L’inizio di un nuovo anno è sempre tempo di bilanci ed è doveroso ancor più dopo questi mesi così difficili e imprevisti. In molti hanno sottolineato quanto i problemi e le difficoltà possano aprire nuove strade o rinforzare le vecchie, se affrontati con forza e lucidità, ed è quello che come direttivo e Forum tutto ci siamo imposti di fare.

Sapevamo bene quanto scambio e confronto siano il nutrimento di ogni settore, e che solo unione e comunione d’intenti possano portare a risultati concreti: erano aspetti alla base della fondazione del nostro Forum nel 2008.

Quest’anno abbiamo toccato con mano quanto questo intento sia necessario e richieda impegno, costanza, volontà e vada inteso altresì in una visione più allargata.  

Rapporti con il Terzo Settore e l’associazionismo

In primis la partecipazione al Forum Terzo Settore, di cui siamo parte attiva dal 2018, ha permesso di avviare azioni e campagne che hanno portato attenzione sul nostro settore artistico-musicale. Nell’immaginario comune al mondo del Terzo Settore appartiene il volontariato in un’ottica assistenzialista e sociale. Eppure esiste una grandissima percentuale di associazioni, grandi e piccole che si occupano di musica, cultura, teatro, arte che offrono servizi educativi-culturali che nessun altro sarebbe in grado di fornire in maniera così capillare e vicina al territorio. Servizi di diversi livelli, caratteri e qualità che comprendono sempre più realtà professionali e professionalizzanti che viaggiano su binari paralleli al mondo istituzionale, con maggiore libertà di movimento, mettendo in campo attività di ricerca e sperimentazione.

Realtà vive, diffuse e accessibili, che hanno fortemente contribuito alla crescita culturale del nostro paese.

Come quelle rappresentative di diversi ambiti culturali e artistici con le quali abbiamo collaborato in questo anno, per i contenuti intrecciati a quelli educativi e formativi: discografia indipendente, teatro, musica dal vivo.

Reti ed alleanze costruite quindi con il mondo artistico a tutto tondo: con MEI e STAGE abbiamo avviato una serie di azioni per unire didatti e artisti; con Fed.it. Art è stato firmato un protocollo di intesa per interloquire con il mondo del teatro e con il Ministero dei Beni Culturali.

Rapporti con le Istituzioni

Non abbiamo comunque trascurato i rapporti con le Istituzioni.

È stato rinnovato il protocollo d’intesa con ANP che rappresenta i dirigenti e le alte professionalità della scuola e che si è fatto promotore di una lettera aperta per sollecitare le scuole a mantenere i rapporti con le associazioni musicali che hanno visto per la quasi totalità, interrompere le collaborazioni e i progetti che da decenni portano avanti nella scuola pubblica.

I documenti inviati a MIUR e Mibact , anche in collaborazione con l’ARCI, per sollecitare il governo ad azioni specifiche verso il nostro settore e da cui sono scaturiti risultati che appaiono per ora come primi passi e che ci auguriamo, e lavoreremo per questo, che si trasformino in attenzioni e opportunità sempre più frequenti: dall’approvazione delle detrazioni per l’iscrizione ai corsi di musica, al contributo di 200 € per i minorenni iscritti a corsi di musica tra il febbraio e il dicembre; ai patti educativi di comunità che hanno visto una loro prima apparizione nel documento del Comitato tecnico-scientifico presieduto dal prof. Patrizio Bianchi con cui abbiamo avuto alcuni scambi.

Abbiamo conosciuto e ci siamo interfacciati con gli enti locali attraverso l’ALI, con cui abbiamo avviato scambi e redatto documenti che hanno permesso di far conoscere più approfonditamente il mondo educativo musicale e l’importanza che riveste a livello territoriale.

Nuovi soci e gruppi di lavoro

E nella nostra associazione:

Sono entrate a far parte del Forum associazioni e reti estese come la SIEM e Nati per la Musica.

E infine, ultimo ma non ultimo,  si sono sviluppati i gruppi di lavoro: ECOFONIE con una stimolante ricerca e con l’apertura del sito ecofonie.it una finestra aperta sul rapporto uomo-suono-ambiente e sull’ecologia sonora;  il gruppo 0/6 che ha stilato un significativo questionario rivolto alle Associazioni sul rapporto con il mondo degli asili nido e scuole di infanzia con oltre 300 schede compilate pre-pandemia; un altro gruppo di lavoro sta sviluppando un’interessante ricerca sui percorsi formativi universitari europei in merito sempre allo 0/6.

Un anno intenso e ricco insomma, nonostante le difficoltà che ogni associazione ha dovuto affrontare e continua ad affrontare.

Un anno di iniziative

A seguire in breve i fatti principali con i rimandi agli articoli per un approfondimento.

Dicembre 2019

2020

Gennaio

Febbraio

  • Esce il primo bando per l’accreditamento di enti e associazioni ai fini della partecipazione al Sistema coordinato per la promozione dei “temi della creatività” (Piano delle Arti) nel sistema nazionale di istruzione e formazione, dopo il tanto lavoro attuato da noi e in collaborazione con il Forum Terzo Settore per sollecitare l’uscita del Decreto relativo. Un ulteriore passo per aiutare le sinergie in ambito educativo musicale tra mondo dell’istruzione pubblica e mondo del terzo settore.

Marzo

Aprile

Maggio

  • Il Direttivo del Forum viene invitato a partecipare alla “Settimana della musica a Scuola” promossa da Miur, Indire e Comitato per l’Apprendimento pratico della Musica con un intervento dal titolo: “La musica è un gioco di relazioni. Per un rafforzamento dell’alleanza famiglie-istituzioni-associazioni”. È possibile riascoltare il webinar nelle relazioni del 29/05 https://lamusicaunisce.indire.it/archivio-webinar/

Giugno

Luglio

Agosto

Settembre

  • Assemblea annuale del Forum in presenza a Firenze. http://forumeducazionemusicale.it/2020/09/18/musica-scuola-e-associazioni-nella-ripresa-post-covid-19/

Ottobre

  • “La Repubblica” pubblica un articolo che parla della nostra battaglia per far sì che le limitazioni sanitarie non frenino quel processo consolidato di collaborazione Scuola/Associazioni in particolare nell’ambito didattico-musicale, per continuare a garantire che la musica, l’arte e la creatività restino a pieno titolo apprendimenti fondanti per la crescita delle nuove generazioni. https://www.facebook.com/Forumeducazionemusicale/posts/1642317322608616

Novembre

Dicembre

Gennaio 2021