Una delegazione del Forum Nazionale per l’educazione musicale composta dal coordinatore Checco Galtieri, da Giovanni Piazza (ideatore dell’iniziativa) e da Annalisa Spadolini funzionario della Direzione Generale per il personale del MIUR ha incontrato giovedì 10 ottobre 2013 alle ore 15,00 il Ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza.

E’ stato presentato il Forum e ne sono stati illustrati gli scopi, sottolineandone la forza numerica (si parla di una utenza di circa 150.000 unità) e la forza qualitativa insita nella sua composizione: un luogo di incontro tra il Terzo Settore e docenti di Conservatorio, Università e Scuola Pubblica; un tavolo di discussione tra Cori e Scuole di musica, Associazioni disciplinari e metodologiche con l’apporto di Centri studi, l’approssimarsi delle Bande musicali e quant’altro.

In considerazione del ruolo di supplenza alle Istituzioni Statali che singoli insegnanti ed il mondo dell’Associazionismo in generale hanno svolto in questi trent’anni e della necessità che questo ruolo sia superato attraverso una collaborazione più ampia con l’Istituzione Pubblica, è stata ribadita l’importanza dell’Educazione Musicale in tutti i livelli scolastici a cominciare dalla Scuola Primaria, in stretta connessione con la crescita di un futuro cittadino più consapevole, attento e creativo.

Sono state presentate poi le tre richieste dell’appello sostenute dalle oltre undicimila firme e da un drappello di illustri patrocinatori:

1- l’inserimento organico nel primo ciclo d’istruzione di un insegnante specializzato in didattica della musica in ogni scuola come promotore e coordinatore delle attività musicali;

2- l’inserimento organico nella Scuola secondaria di II grado di docenti di materie musicali al fine di garantire un’adeguata presenza della musica, della sua cultura e della sua storia nella formazione degli studenti;

3- il sostegno alle attività formative musicali, e in generale artistiche, anche attraverso deduzioni fiscali come già avviene per le attività sportive; (su questo punto il Ministro ha segnalato le difficoltà frapposte dalla Ragioneria dello Stato).

La delegazione ha poi illustrato le possibilità e le opportunità che il Protocollo d’intesa (al quale il Ministro è sembrato fare particolare attenzione) stipulato in primavera fra il Forum e il MIUR DGPER può produrre.

Infine è stato sottolineato il lavoro congiunto di tutto il Forum chiedendo che almeno un rappresentante del Forum stesso sia inserito nei vari gruppi di lavoro e tavoli che prendono al Ministero le decisioni concrete e pratiche.

Il Ministro ha seguito con crescente interesse la presentazione e mostrato la massima disponibilità, in particolare in merito all’ultima richiesta, ringraziando il Forum e tutti noi per quanto abbiamo fatto e facciamo per la Musica in Italia.

E noi ringraziamo il Ministro per quanto farà per aiutarci!

Il lavoro continua.

TAG: , , , ,